Caricamento...

Quando il tuo cane o il tuo gatto soffrono, appaiono alcuni sintomi fisici e mentali che dovrebbero farti reagire rapidamente.

Quali sono le principali cause di dolore nei cani e nei gatti ?

I disturbi più comuni che causano dolore nei cani e nei gatti sono :

  • malattie
  • ferite
  • fratture
  • artrosi
  • tumori
  • allergie

Le origini del dolore sono molteplici e devono incoraggiarti a consultare rapidamente un veterinario per capire l'origine del dolore, trattarlo e dare sollievo al tuo cane o al tuo gatto il prima possibile.

Principali segni di dolore nei cani e nei gatti

I segni di dolore nei cani o nei gatti possono variare a seconda della loro tolleranza al dolore e del loro temperamento. Spesso soffrono in silenzio e si isolano per istinto di sopravvivenza. Infatti, in natura, un animale che soffre è una preda facile per i predatori. Sebbene a volte non siano evidenti, alcuni indizi possono allertarci e condurci ad andare a consultare un veterinario.

1/I SINTOMI FISICI

 La coda bassa e un'andatura insolita con schiena ricurva e testa bassa sono da considerare come un sintomo della sofferenza

  • L'animale emette gemiti : per manifestare il suo dolore il tuo animale può gemire o lamentarsi in tua presenza o quando è solo. I guaiti possono verificarsi quando avverte un dolore acuto e intenso quando si tocca un'area sensibile.
  • L'animale si lecca spesso : un cane che soffre tenderà a leccare l'arto o la parte del corpo che gli duole. Questo atteggiamento solitamente normale può a volte diventare compulsivo. L'animale può quindi esprimere la sua sofferenza tramite DOC (disturbo ossessivo-compulsivo) che possono portare il cane a leccarsi fino a ferirsi.
  • L'animale ha uno guardo triste : lo sguardo di un cane sofferente cambia ; i suoi occhi possono essere arrossati e le sue pupille dilatate. Un cane che soffre può sfregarsi gli occhi o cercare di tenerli chiusi.
  • L'animale è agitato : il cane o il gatto non sa più in che posizione mettersi. Tende ad alzarsi, sdraiarsi, sedersi e cambiare posizione regolarmente.
  • L'animale ansima molto : se l'animale inizia ad ansimare eccessivamente (comportamento normale dopo lo sforzo), ciò può essere dovuto al dolore, ad una malattia o a uno stress significativo.
  • L'animale zoppica : zoppicamento associato al dolore ad un arto.
  • La coda bassa e un'andatura insolita con schiena ricurva e testa bassa sono da considerare come un sintomo di sofferenza
  • La posizione della preghiera (zampe anteriori a terra e parte superiore del corpo piegata in avanti) esprime molto spesso un dolore alla pancia.

2/I SINTOMI COMPORTAMENTALI

L'animale è affaticato e abbattuto: il dolore può rendere il tuo animale domestico prostrato, abbattuto, stanco. Si isola in un luogo tranquillo e appartato o al contrario può cercare la tua attenzione in modo insolito.

  • L'animale è affaticato e abbattuto: il dolore può rendere il tuo animale domestico prostrato, abbattuto, stanco. Si isola in un luogo tranquillo e appartato o al contrario può cercare la tua attenzione in modo insolito.
  • L'animale non mangia : fai attenzione se il tuo animale, di solito felice ed eccitato al momento dei pasti, tiene il broncio o rifiuta di mangiare.
  • L'animale è aggressivo o irritabile : un cane o un gatto sofferente può rifiutarsi di essere toccato e può grugnire in modo insolito quando ci si avvicina.

Cosa fare quando appaiono questi segni?

Nessun dolore può essere considerato normale o accettabile. Non bisogna mai lasciare che un dolore si installi. È un segnale di avvertimento che dovrebbe portarti a consultare senza indugio il tuo veterinario per prescrivere al tuo animale un trattamento adattato alle cause del dolore e al dolore stesso, trattamento che includerà molto spesso degli antinfiammatori. Non lasciare che il tuo cane soffra per nessun motivo. Di fronte al dolore, alcuni cani possono sviluppare un sentimento di stress e ansia che può portare alla depressione.

In attesa della visita dal veterinario, puoi creare al tuo cane uno spazio calmo e tranquillo, al riparo da fonti di calore e correnti d'aria. Lascialo riposare (in particolare tenendo lontani i bambini). Evita di toccarlo se non lo desidera.

Non somministrare mai al tuo animale antidolorifici o altri medicinali (anche se già prescritti in passato). L'aspirina, l'ibuprofene, il paracetamolo sono molto tossici per i cani.

Aiuta il tuo cane a mangiare e bere se ha difficoltà a raggiungere la sua ciotola. E infine, se puoi e in base alla gravità dei sintomi, portalo in braccio fino alla macchina per andare dal veterinario.

4 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

4 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente