La rogna o scabbia è una malattia della pelle causata da parassiti microscopici, gli acari, che si sviluppano sullo strato superficiale della pelle dei nostri animali sul corpo o nelle orecchie.

Le cause della scabbia, esiste un acaro specifico per ogni specie :

  • Sarcoptes scabiei canis è l'acaro responsabile della rogna sul corpo nei cani, ed eccezionalmente della rogna sul corpo nei gatti, si parla di rogna sarcoptica.
  • Notoedres cati è l'acaro responsabile della rogna sul corpo nel gatto, si parla di rogna notoedrica (o rogna dei gatti)
  • Otodectes cynotis è l'acaro responsabile della rogna auricolare nel cane e nel gatto.

La rogna è trasmissibile da una specie all'altra, e anche all'uomo, anche se l'acaro non sopravvive a lungo in una specie diversa da quella che abitualmente parassita.

La contaminazione avviene attraverso il contatto diretto o attraverso il contatto con gli oggetti del tuo animale (letto, coperta, spazzola, ecc.). La scabbia sul corpo o sulle orecchie si osserva soprattutto negli animali che vivono in gruppo, all'aperto e nei cani da caccia.

Il contatto con le volpi è una delle principali fonti di contaminazione per la rogna sarcoptica e viene trasmessa anche dalle madri ai loro piccoli.

  • Sarcoptes scabiei equi acaro responsabile della rogna nel cavallo,
  • Sarcoptes scabiei hominis, responsabile della rogna nell'uomo…

Quali sono i sintomi della rogna nel cane e nel gatto ?

Gli acari femmine scavano delle gallerie nello spessore della pelle dove depongono le uova e si nutrono delle cellule dell'epidermide. Le uova si schiudono in 3-5 giorni. Provocano lesioni e una reazione infiammatoria oltre a prurito. Appaiono poi un eritema (arrossamento) e delle croste. Dopo la contaminazione i segni compaiono entro tre o sei settimane.

La rogna sul corpo

Nei cani, le lesioni si trovano sui gomiti e sulle ginocchia, sulle orecchie (ai margini dei padiglioni). La rogna provoca un'alopecia (perdita di pelo), la comparsa di squame e croste, a seconda della gravità della condizione. I gomiti e i garretti sono le zone più colpite.

Nei gatti, la rogna notoedrica è piuttosto rara, sebbene sia più comune della rogna sarcoptica; colpisce principalmente la testa: si osservano croste sul viso, sul collo, sui bordi dei padiglioni delle orecchie. Provoca anche alopecia, comparsa di croste gravi e forte prurito. Può assomigliare ad altre malattie della pelle che colpiscono anche la testa (tigna, allergie, ecc.), Quindi è importante consultare il veterinario per scegliere un trattamento appropriato.

La rogna delle orecchie

Viene anche chiamata otacariasi.

Nei cani e nei gatti provoca secrezioni marroni o nere nel condotto uditivo, accompagnate da forte prurito e quindi croste legate al prurito.

Quali sono i possibili trattamenti per la rogna nei cani e nei gatti?

Per la rogna sul corpo

  • Nei cani, i trattamenti possono essere locali o sistemici (di solito sotto forma di pipette spot-on come Advocate Dog) a seconda della gravità.

Le applicazioni sulla pelle vengono solitamente effettuate per almeno tre settimane. La malattia scompare dopo due o quattro settimane di trattamento.

È inoltre necessario pulire l'ambiente del cane colpito ed effettuare un trattamento preventivo sugli altri cani presenti in casa.

La prevenzione si basa su buone misure igieniche nei locali o in casa e sull'uso regolare di antiparassitari, soprattutto per cani da slitta, da riproduzione e da caccia.

  • Nei gatti, per la rogna sul corpo, si procederà come nei cani, con l'applicazione di spot-on appositamente formulati per i gatti come Advocate Cat

Per la rogna delle orecchie

Il trattamento consiste nel :

  • somministrare degli antiparassitari per tutto il corpo, di solito pipette spot-on come Advocate (cane o gatto a seconda della specie), per uccidere gli otodetti.
  • pulire adeguatamente le orecchie con un detergente adeguato, grasso che "annega" il parassita e scioglie le secrezioni, inizialmente ogni giorno poi una o due volte a settimana
  • Potranno inoltre essere prescritti dei farmaci antinfiammatori per trattare l'infiammazione associata ai graffi

Dans le cadre des meutes ou de l’élevage, il faut traiter l’ensemble des animaux.

La durata del trattamento deve essere scrupolosamente rispettata per evitare una possibile reinfestazione. Esistono infatti portatori "sani", cioè portatori che possono diffondere il parassita senza mostrare segni di malattia e animali guariti ancora portatori.

I cani da slitta/caccia che vivono in branco o i cani da allevamento, dovranno tutti essere trattati.

La pseudoscabbia nel cane e nel gatto

La pseudoscabbia è una malattia della pelle causata da altri acari (non sarcopiti, notoedres o otodetti) che assomiglia alla scabbia (rogna).

Si tratta di trombiculosi, cheyletiellosi e dermatite causate da Dermanyssus gallinae

La Trombiculosi

Si tratta di una dermatosi stagionale, causata dalle larve di un acaro chiamato acaro pungitore, Trombicula autumnalis. Le larve sono ematofaghe (si nutrono di sangue) e istofaghe (si nutrono dei tessuti del loro ospite).

I segni : si presenta sotto forma di piccole lesioni molto pruriginose ricoperte da piccoli grappoli di granuli arancioni sui bordi delle orecchie, sul collo, tra le dita, nelle pieghe dell'inguine.

La Cheyletiellosi 

È una malattia della pelle causata da un altro acaro, Cheyletiella yasguri nei cani, Cheyletiella blakei nei gatti.

Segni : questa malattia, che assomiglia alla rogna, si presenta sotto forma di squame sulla schiena e sulla regione lombare, accompagnate da prurito molto forte e quindi alopecia (perdita di pelo nelle zone colpite)

La Dermatite da Dermanyssus gallinae

Questa malattia della pelle è causata anch'essa da un acaro, Dermanyssus gallinae, che generalmente parassita gli uccelli e soprattutto le galline.

I segni : la malattia si presenta come una rogna che combina eritema (arrossamento) con papule e forte prurito, di solito nei cani che vivono vicino a pollai.

Come trattare la pseudoscabbia

Il trattamento della trombiculosi inizia con la spazzolatura dei grappoli arancioni, quindi per tutti i tipi di pseudoscabbia vengono applicate lozioni emollienti e antisettiche sulle lesioni. A volte vengono prescritti anche farmaci antinfiammatori per alleviare il prurito, a seconda della gravità.

Per la dermatite da Dermanyssus è necessario mantenere i tuoi animali lontano dal pollame per evitare che vengano contaminati, per la Trombiculosi e la Cheyletiellosi è difficile evitare la contaminazione da Trumbicula o Cheyletielle, ma un attento esame del tuo animale e il rispetto dei programmi antiparassitari costituiscono un primo punto importante.

Per tutti i casi di scabbia o pseudoscabbia, la diagnosi da parte del veterinario consente di scegliere il trattamento efficace e di valutarne la durata.

19 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

19 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente